giovedì 17 marzo 2011

"Vite in transito", la rassegna lettararia dell'Associazione "Nadiya"


L’Associazione “Nadiya” (che tradotta in lingua russo/ucraina significa “speranza”) è nata nel giugno del 2002 sull’onda del crescente flusso di immigrate provenienti soprattutto dall’Est europeo, è stata registrata ufficialmente nel 2004, e trova nei servizi alle persone anziane la principale fonte di occupazione, seguendo il corrispondente crescente invecchiamento della popolazione italiana, in particolare di quella ferrarese. Dopo alcuni anni vissuti congiuntamente alla Fondazione Migrantes della Diocesi di Ferrara ed in costante sinergia operativa con il Circolo Interculturale Meeting dell’Ass. Viale K ha deciso alla fine del 2006 di intraprendere la strada dell’autonomia, anche gestionale, ed ha trovato con l’aiuto dell’Assessorato Comunale alla Sanità, una propria sede in Piazza San Nicolò 1/D. L’associazione, nata da un piccolo gruppo di 25 donne quasi tutte provenienti dai paesi dell’est, ha una funzione soprattutto di ascolto e può vantare di aver atteso ed aiutato oltre 1500 utenti che hanno attinto gratuitamente ai servizi di ospitalità ed assistenza offerti dai volontari dell’associazione. Il suo scopo principale è quello di realizzare interventi di orientamento e inserimento socio lavorativo, soprattutto nel campo dei servizi alla persona, con particolare riguardo all’assistenza domiciliare agli anziani, ma anche di fornire formazione, informazione ed assistenza a tutte le donne straniere che lo desiderano e pur non facendo intermediazione di lavoro, dispone di un albo con richiesta ed offerta di lavoro e mette in contatto gratuitamente gli assistiti con le badanti disoccupate, tutte persone conosciute da almeno alcuni anni.

Ed è proprio nell’ottica di una sempre maggiore integrazione con il tessuto sociale cittadino che l’Associazione “Nadiya” ha organizzato una serie di incontri letterari intitolati “Vite in transito”, ospitando lo scrittore riminese Michele Marziani, da sempre attento alle tematiche dell’immigrazione e del rispetto delle minoranze.

Gli incontri si svolgeranno presso la sede dell’Associazione in Piazza Saint Etienne,19 a partire dalle 20,30 e prevedono al termine degli stessi un buffet preparato dalle Socie di “Nadiya”, che faranno conoscere le ricette dei propri paesi di origine in abbinamento con i vini dell’Azienda Vitivinicola Mariotti di Argenta (FE).

L’iniziativa, in collaborazione con il Mercatino del Libro di Ferrara, rientra nel network “Inclusioni diffuse”, il progetto di rete promosso da Agire Sociale – Centro servizi per il volontariato di Ferrara, che coinvolge numerose associazioni ed enti pubblici locali.

Nessun commento: