mercoledì 19 agosto 2009

"Astraio" tasting session


Torna su Blog&Wine la “tasting session” dell’Azienda Zonin, per la quale ringrazio vivamente Francesco Zonin dell’attenzione e per aver ideato questa buona iniziativa.

Stessa coppia di degustazione della volta precendente, costituita dal sottoscritto, e il prode Alessio del Caffè Cristal di Argenta: oggetto del “contendere” stavolta è Astraio, Maremma Toscana IGT 2008, prodotto al 100% con uve viognier nella Tenuta Rocca di Montemassi, nei pressi dell’omonima località nel comune di Roccastrada, che strizza l’occhio alla costa grossetana di Follonica…

Varietà francese il Viognier poco utilizzata in Italia, e che si ritrova in interessantissimi blend soprattutto con il Vermentino, con il quale condivide un profilo aromatico comprendente frutti tropicali come litchis e lime.

Si versa nel bicchiere esibendo un nitido paglierino non eccessivamente carico. D’impatto il naso, pure persistente, che si distende su una buona gamma di frutti tropicali, oltre ai citati, ananas in primis, che si ritroveranno al retrolfattivo.

L’esame gustativo denota una buona pienezza di bocca, una breve pausa in deglutizione e un ritorno di sapidità più che deciso, che, a mio modesto parere, costituisce l’unica pecca in termini di armonia.

Conclusioni: “Astraio” è un vino tecnologicamente ineccepibile, che sfodera subito i suoi “colpi in canna”, sarei però curioso di riassaggiarlo con una vendemmia leggermente anticipata.

Abbinamenti: cacciucco alla Livornese for ever.

Nessun commento: