giovedì 11 ottobre 2007

Dolce Vi

Posto con piacere il comunicato stampa della manifestazione “Dolce Vi”, coordinata da Bruno Donati.

Un consiglio: non lasciatevi scappare il grande Recioto di Laura alias Val!

Qui troverete le foto dell’appassimento in casa Balestri Valda: www.nellabottepiccola.blogspot.com

Conto alla rovescia per Dolce Vi, la manifestazione italiana dedicata

al bere assolutamente dolce

20 e 21 Ottobre dalle 10.00 alle 20.00

Villa “La Favorita

Monticello di Fara – Sarego (Vicenza)

Oltre 250 vini, più di 170 aziende dell’alta enologia internazionale, per un totale di 2500 bottiglie, si daranno appuntamento il 20 e il 21 ottobre a Villa Da Porto “La Favorita” a Monticello di Fara a Sarego, nel vicentino, per Dolce VI, un appuntamento di alta enologia, dove saranno messi in assaggio i migliori vini dolci d’Italia e non solo. Si tratta di un week end, nell’incantevole autunno veneto, durante il quale sarà possibile per il pubblico fare assaggi rarissimi, partecipare ad incontri di approfondimento e a degustazioni guidate.

Sono state coinvolte 14 regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Un fornito parterre di vini che, prezzo da enoteca, raggiunge il valore di 60mila euro. Sempre in tema di valore il prezzo medio dei vini dolci e passiti presenti nelle sale delle degustazioni è di 25 euro la bottiglia. Le porte di Villa La Favorita apriranno sabato e domenica alle ore 10.00 e chiuderanno alle 20.00. Il costo del biglietto per il pubblico è di 15 euro.

L’ingresso al pubblico è gratuito entro le ore 12.00 di entrambe le giornate.

L’evento è stato voluto dal Consorzio di Tutela Vini Arcole Doc, il Consorzio di Tutela Vini Doc Breganze, il Consorzio di Tutela Vini Doc Colli Berici, il Consorzio Tutela Vini Lessini Durello, il Consorzio Tutela Vini Doc Gambellara, il Consorzio Tutela Vini Vicenza Doc, il Consorzio Tutela Vini Vicentini Doc, e vede impegnati nella sua realizzazione la Provincia di Vicenza, Vicenza Qualità, la Camera di Commercio di Vicenza e la Banca Popolare di Vicenza.

Collaborano inoltre a Dolce Vi l’Associazione Italiana Sommelier Veneto, la Strada del Vino Arcole Doc, la Strada del Vino Torcolato Breganze, la Strada del Vino dei Colli Berici, la Strada del Vino Lessini Durello, la Strada del vino del Recioto di Gambellara, insieme agli sponsor Vivai Cooperativi Rauscedo, Vason Group, Fabbrica Botti Gamba, Mandorlato e Pasticceria Cestaro, Colombini, Sordato, ViVetro, Emmebi.

Nella seducente cornice di Villa Da Porto “La Favorita” faranno gli onori di casa vini di produzione vicentina come l’Arcole, il Breganze, il Colli Berici, il Gambellara, il Durello, il Vicenza. Non mancheranno poi in assaggio altre perle dell’enologia, in alcuni casi bottiglie a tiratura minima, vere e proprie rarità: dagli icewines piemontesi di Cascina Baricchi, al costosissimo Moscato di Scanzo, dal Passito di Refrontolo, al Greco Bianco Calabrese, dal raro Moscato di Trani al Moscato di Noto, entrambi salvati dall’estinzione. Di dolce in dolce sarà poi la volta delle nuove generazioni del Picolit e dell’Aleatico dell’Elba.

Si tratta di vini selezionatissimi, grandi capolavori di perfezione e di equilibrio.

Il programma delle due giornate prevede convegni al mattino e degustazioni il pomeriggio.

Sabato mattina alle 10.30 a Villa La Favorita nel corso del convegno “E’ pieno boom di vini dolci. Come si è certi della qualità?” parleranno Giancarlo Prevarin, Presidente Assoenologi Italiani, Vincent Bouchard, Helga Gal, Donald Ziraldo, Fausto Maculan, Giancarlo Cavazza, Alberto Coffele, Gaspare Buscemi, Mario Pojer, Maria Cristina Geminiani, Barbara Tamburini, Silvia Scaglione, Josè Rallo.

Alle 14.00 inizieranno le degustazioni aperte al pubblico.

Domenica mattina alle 10.30 a Villa La Favorita in occasione del convegno “270 vini dolci pronti da gustare. Come li abbiniamo?” parleranno invece Franco Giacosa, enologo di casa Zonin; Adua Villa, sommelier de “La prova del cuoco”; Pierluigi Portinari, del ristorante La Peca; Sergio Dondoli, mastro gelataio di San Giminiano. Modererà l’incontro Francesco d’Agostino, vice direttore di Cucina & Vini e curatore della guida annuale Bere Dolce.

1 commento:

val ha detto...

Sono onorata caro Mirco! ;-)
Allora ti aspetto a DolceVi per assaggiarlo insieme e vederne l'evoluzione!
A presto