domenica 29 settembre 2013

Un chicco tira l'altro...una nuova ricetta per il ProgettoMondo MLAL!


Questo post partecipa al contest “Io non mangio da solo”, edizione 2014, organizzato nuovamente da Virginia Portioli del blog "Lo spilucchino", in collaborazione con ProgettoMondo Mlal, Ong operante in Africa e America Latina dove in 45 di attività ha realizzato oltre 400 progetti.





‘Assicurare un’alimentazione adeguata al neonato e alla sua mamma, promuovere la distribuzione di almeno un pasto al giorno nelle scuole, sostenere programmi di sicurezza alimentare, di accesso all’acqua potabile e di gestione delle risorse naturali, sono gli obiettivi della campagna "IO NON MANGIO DA SOLO"
Dopo il pane, i protagonisti di questa edizione del contestsono i cereali, colture fondamentali per il sostentamento alimentari per i popoli di ogni latitudine.

Ecco la nostra proposta, che ha come ingrediente principe l'Asparago verde di Altedo IGP, che, a discapito del nome dell'indicazione geografica (Altedo è in provinicia di Bologna), prevede nel disciplinare come zona di produzione anche la fascia costiera della provincia di Ferrara (ricadiamo quindi nell'area dei nostri vigneti), i cui terreni sabbiosi sono particolarmente vocati alla coltivazione di questa coltura:


Polpettine di quinoa al Verde di Altedo e Tzatziki rivisitata



Ingredienti (per 4 persone):

-         300 g di Asparago Verde di Altedo IGP (Az.Agr. Maria Righetti, Lido delle Nazioni, Ferrara)
-         100 g di quinoa
-         1 uovo
-         2 cucchiai di farina “Petra” 0
-         Mezzo spicchio di Aglio di Voghiera DOP (Az.Agr. Mirco Benini, Voghiera, Ferrara)
-         1 lime
-         2 cucchiai di yogurt greco colato
-         Semi di coriandolo
-         Un piccolo pezzo di radice di zenzero
-         Pepe bianco q.b.
-         2 gocce di Tabasco
-         Sale grigio bretone q.b.
-         Olio extravergine di oliva q.b.
-         Olio di arachidi q.b.

Preparazione:

pulire gli asparagi e scottarli in acqua bollente per qualche minuto.
Lavare la quinoa e lessarla 10 minuti in acqua bollente.
In una padella antiaderente saltare le cime degli asparagi, aggiungere la quinoa, lo zenzero grattuggiato, sale, coriandolo macinato, Tabasco e il pepe bianco.
Lasciare raffreddare il composto.
Nel bicchiere del mixer mettere gli asparagi restanti tagliati a piccoli pezzi, il succo di un lime, l’aglio, lo yougurt e l’olio extravergine di oliva.
Frullare con il mixer ad immersione sino ad ottenere una crema omogenea che si verserà in 4 doppie coppe Martini.
Aggiungere l’uovo e la farina agli asparagi e alla quinoa, mescolare fino ad ottenere un composto abbastanza elastico e creare 8 polpettine.
Mettere a scaldare l’olio di arachidi in una padella a bordi alti e friggere le polpettine finchè non saranno dorate.
Infilzare 2 polpettine in uno spiedino di legno e adagiarlo sulla   coppa Martini e ripetere per le restanti.

Vino proposto:

 
Montù dell'Emilia IGT "Malèstar" 2012, vino bianco fermo bio da uve Montuni, varietà della pianura ferrarese, bolognese e modenese, in via d'estinzione...






PS1: la ricetta è della primavera 2012, ma la proponiamo volentieri per questo contest. Il momento qualitativamente migliore per gustare l'asparago verde dei nostri Lidi ferraresi è maggio. Vi consigliamo di visitare la Sagra che si svolge a Mesola alla fine di aprile e che ha appunto come protagonista l'asparago.

PS2: quest'anno partecipiamo ancora più volentieri perchè Manuela è incinta! ;-) per cui plaudiamo ulteriormente all'iniziativa!

5 commenti:

Aria ha detto...

davvero una ricetta magnifica...con quel rocco di ferarrese che la rende ancora più speciale, sono felice di aver conosciuto questo blog ;)

Blog&Wine ha detto...

Grazie Francesca, ci vediamo presto!

Mirco

Virginia ha detto...

Grazie ragazzi! Aspetto il ritorno degli asparagi e poi la provo!
Baci grandi

Blog&Wine ha detto...

Ciao Virginia, grazie a voi per la bella iniziativa, a presto!

Mirco

cooksappe ha detto...

forte!