mercoledì 16 aprile 2008

TigullioVino.it meeting, iniziano i preparativi


Siamo molto soddisfatti di essere stati invitati al TigullioVino meeting 2008!
Qui le schede di degustazione dei nostri prodotti realizzate dalla Commissione di TigullioVino.

La bella iniziativa organizzata dall'instancabile Filippo Ronco, giunge alla sua quarta edizione, che quest'anno si sovlgerà nella suggestiva cornice del Palazzo Ducale di Genova, ed avrà per titolo:

Terroir Vino
l'incontro tra il vino, le persone e il web




Ecco il comunicato stampa di lancio:

Dopo le prime fortunate edizioni svoltesi in alcune tra le più belle locations della Riviera Ligure, con questa Quarta Edizione il meeting di TigullioVino.it si sposta a Palazzo Ducale, uno degli edifici storici più prestigiosi della città di Genova.
Al "claim" della manifestazione - l'incontro tra il vino, le persone e il web - che sottolinea la costante necessità di confronto tra produttori, operatori, pubblico e informazione indipendente, di cui noi stessi siamo protagonisti attivi, si affianca ora il titolo Terroir vino, che mira ad enfatizzare il legame tra territori vitivinicoli su un terreno di confronto e dialogo comune.

Saranno oltre 130 i produttori - personalmente presenti – selezionati dalla commissione degustatrice di TigullioVino.it per questa Quarta Edizione che avrà come protagonisti oltre 500 vini di qualità affiancati da poche ma ricercatissime eccellenze gastronomiche.

Il vino, le persone, il web : sono questi i protagonisti del meeting annuale.
Le migliori aziende testate dal 2000 ad oggi dalla commissione di TigullioVino.it e le novità 2007/2008 con i vini più fruibili per bevibilità, qualità e prezzo; l'incontro con le persone che attraverso i loro vini e la loro storia regalano emozioni e fanno cultura del territorio; un momento di verifica, reale e tangibile, tra la nostra struttura online, il pubblico e gli addetti ai lavori. Nel vasto panorama delle manifestazioni dedicate al vino, il meeting si distingue per la particolare attenzione riservata alla selezione qualitativa degli espositori; per essere il frutto di un progetto editoriale con oltre 8 anni di storia che vive esclusivamente online; nonché per la capacità di catalizzare l’attenzione della maggior parte delle voci e dei protagonisti della comunicazione enogastronomica della rete, come già siè avuto modo di dimostrare nelle precedenti edizioni.


Nessun commento: