sabato 11 agosto 2007

L'invaiatura e il gruccione


L’invaiatura, fase fenologica della vite che segna l’inizio della maturazione del frutto, e che comporta la comparsa della pigmentazione, è sicuramente il momento più “colorato” della fisiologia della vite… Complice l’andamento climatico di quest’anno, ci sono purtroppo alcune difformità di colorazione nei grappoli, ma per una volta dimentico gli aspetti tecnologici e fotografo un po’ di grappoli “arlecchino”…

Poi, d’improvviso, dalla Duna di San Giuseppe, dietro il vigneto, arriva un “pagliaccio” di natura, dai colori sgargianti: si tratta del simpatico gruccione (merops apiaster), dai colori sgargianti, che dopo qualche giravolta si ferma sui fili…

Purtroppo non ho una macchina che mi permetta un bel primo piano, ma spero riusciate a vedere il piccolo uccello proveniente dall’Africa, e che predilige come nidi i buchi scavati nelle dune sabbiose del Bosco Eliceo…

A proposito… lunedì comincerà la nostra vendemmia!

Di scena in successione Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon: le uve sono sane, speriamo che reggano le acidità, al momento i pH sono ancora sotto 3.50, ma da un giorno all’altro i cambiamenti nei vitigni precoci sono repentini…

Vi terrò informati sui primi risultati di cantina…

Buon Ferragosto!

Nessun commento: