mercoledì 28 dicembre 2011

I Geni del “degorgement a caldo”


Quando si è a cospetto dei geni non si può restare indifferenti.

Ma andiamo con ordine: era il 16 novembre 2008; a Ferrara in piazza Trento e Trieste si svolgeva l’annuale “Festa del Ringraziamento”.

Fra gli Espositori ebbi l’occasione di conoscere il Signor Roberto Balugani, produttore di Lambrusco e titolare dell’Azienda Balugani, situata tra Castelvetro e Levizzano Rangone.

Il Signor Balugani mi disse di aver messo a punto una macchina in grado di realizzare il degorgement a temperatura ambiente: capirete subito che una notizia come questa non poteva farmi restare indifferente!

Da quel giorno passò circa un anno prima di andare a trovarlo, ma, ahimè, nel corso del tragitto ebbi un incidente in auto e non riuscii ad arrivare.

Poi le vicissitudini quotidiane mi fecero dimenticare di questa visita fino a quando alcuni giorni fa mi recai dai Fratelli Gandolfi, produttori di vino e proprietari di uno splendido vigneto in quel di Dozza (BO), i quali mi mostrarono un loro nuovo prodotto, uno spumante metodo classico a base di Trebbiano e Pignoletto, che ironicamente hanno chiamato “Môuvet Sandron”, che, in dialetto bolognese, può suonare all’incirca come “muoviti scansafatiche!”

Alla mia scontata domanda su come avessero realizzato la sboccatura, mi dissero che si erano recati con le bottiglie in “punta” a Castelvetro, dove un gruppo di produttori hanno realizzato un apparecchio per il “tiraggio” senza ghiacciare il collo, e che ormai lo utilizzano anche per terzi.

Il meccanismo di funzionamento è piuttosto semplice: di fatto la macchina realizza una sboccatura “a la volèe”, dopo la quale la bottiglia, adagiata in un braccio che prosegue la sua corsa pure dopo la stappatura, incontra istantaneamente un tampone che aderisce all’apertura. Solidale con il tampone vi è una siringa che provvede ad iniettare la liquere d’expedition; fatto questo si arriva alla tappatura definitiva con il tappo a fungo.

Sarebbero meglio le immagini rispetto alle parole, ma vi prometto di documentarvi nel dettaglio non appena andrò a trovare i “Geni del degorgement a caldo”!

Finalmente il cerchio si è chiuso: intuite l’utilità di tutto ciò?

I piccoli produttori potranno d’ora in poi realizzare vini frizzanti di qualità in quantità limitate e in totale indipendenza, senza dover disporre di autoclavi, impianti di imbottigliamento isobarici e particolari sistemi di raffreddamento.

Per inciso posso dirvi che lo spumante dei Fratelli Gandolfi è perfettamente limpido, di una grana fine e numerosa, insomma, un metodo classico perfettamente riuscito!

Con questo racconto vi auguro un grande 2012: non posso illudermi che sarà una passeggiata, e questo senza dover ricorrere al bisestile e alle profezie maya, però credo ancora nelle brave e propositive persone che vivono in questo Paese; spero che il loro esempio possa indicare la strada a chi ci amministra…

venerdì 23 dicembre 2011

Arte e gastronomia... all' "Alchimia"


Nicola ZAMBONI Sculture

ALCHIMIA R&B, FERRARA

vernice mercoledì 28 dicembre 2011 fino al 26 febbraio 2012

COMUNICATO STAMPA

Ad aprire la rassegna una mostra del Maestro Nicola Zamboni che espone suggestive sculture in rame che non potevano essere più confacenti con il luogo scelto per l’esposizione, un palazzo del 1400;

A cura di Valentina Barotto e Paolo Volta

In questa mostra si scorge un elmo di cavaliere che esce da un armadio colmo d’edera e che sembra custodire segreti e misteri, navi antiche che rimandano a luoghi incantati, foglie grandissime che esaltano ancor di più il sapore di fiaba medioevale, essendo grandi più di due metri, lavorate con la tecnica dello sbalzo per riflettere maggiormente la luce esaltandone la luminescenza, una sedia provvista di due grandi ali brillanti anch’esse, fatte di rame. Una mostra originale che stimola la fantasia, di grande raffinatezza.http://www.bolzanizamboniarte.net

Ad affiancare i vernissages le proposte di aziende del territorio Ferrarese quali :

Azienda Vitivinicola di Mariotti che produce uve D.O.C nelle terre di "Fondo Luogaccio" in S.Giuseppe di Comacchio (Ferrara) zona cru dei Vini delle Sabbie, secolari vigneti "Franco di Piede" allevati sui dossi sabbiosi fra i boschi di lecci vicino al mare;

La Romagnola, prelibatezze di pane;

Offelleria Rizzati che produce prodotti artigianali di alta qualità: cioccolatini, napolitaines, canditi e creme, che ci delizieranno con i loro prodotti; .. a rendere l’atmosfera ancora più accogliente le proposte di Erboristeria Rosa di Bosco con la degustazione di infusi a tema. -altre sedi: Galleria del Carbone Ferrara

WWW.ALCHIMIAFERRARA.IT

INFO: ACCA.BLU@LIBERO.IT

Michele Marziani a "Le Occare"



E' sempre un grande piacere tornare a "Le Occare" da Cristina e Gianni.
Se poi l'occasione è la presentazione del nuovo romanzo di Michele Marziani, che si intitola "Barafonda", be', allora non bisogna proprio mancare, vista anche l'atmosfera di festa di questi giorni...
L'appuntamento è per mercoledì 28 dicembre alle 17,30.
Con Michele parleremo del suo nuovo libro e dei numerosi ricordi che lo legano alla pianura ferrarese e al Po...

venerdì 9 dicembre 2011

"diVINI sorsi d'ARTE" a Bologna


"diVINI sorsi d'ARTE" è una rassegna di vini ed arte:degustazioni di vini selezionati del territorio italiano, esposizioni di dipinti,disegni,etichette di artisti nazionali e internazionali, mostra esclusiva di: cavatappi originali di tutte le epoche e miniature pittoriche dell'Associazione MiniaturArte.

La manifestazione si svolgerà presso il Centro Commerciale Fossolo2 do Bologna il 10 e 11 dicembre.
Noi saremo presenti con il nostro Fortana "Duna della Puia" e con la Malvasia "Le Dune Bianche"

"Terra Madre day" 2011 a Ferrara con i "Vignaioli delle sabbie"



In occasione di "Terra Madre day" organizzata da Slow Food, la condotta di Ferrara organizza una degustazione martedì 13 dicembre presso l'Enoteca "Al Brindisi" a Ferrara, che avrà come tema il Fortana, con ospiti i Vignaioli del Bosco Eliceo che presenteranno le varie versioni del nostro autoctono vitigno rosso.
Noi saremo presenti con il "Surliè!".

Ecco il comunicato stampa dell'evento:

Descrizione
Vini e Vignaioli ferraresi
martedì 13 dicembre
ore 18.45 Enoteca al Brindisi
Guglielmo degli Adelardi 11, Ferrara

Saluti
Filippo Parisini, Fiduciario Condotta Slow Food di Ferrara

Terra Madre Day 2011, il cibo e il vino locale
Claudia Piva, Consigliere Nazionale Slow Food

Presentazione
Federico Pellegrini, Patron de Al Brindisi

Degustazione di:
az. Vin. Mattarelli – Fortana Emilia Baba riserva IGP 2008
az. Vin. Mariotti Fortana Emilia Surliè metodo ancestrale IGP 2009
az. Agr. Corte Beneficio Lambrusco Maestri IGT Emilia 2010
Az vin Gennari Roberto Fortana Emilia cab 1 IGT 2010
Az Corte Madonnina Russiola VDT 2011

Degustazione abbinata a buffet …felliniano…di salame gentile, salame zia, salama fredda (salumificio Magnoni, Ferrara), pane del Mulino del Po da grani antichi (filiera corta del pane Slow Food Ro), Acqua “del Sindaco di Ferrara”.

Sarà attivo un punto Slow Food per la campagna associativa 2012
Donazioni volontarie saranno devolute al progetto Mille orti in Africa

Degustazione gratuita e promozionale rivolta principalmente agli associati di Slow Food

INFO: Federico - Fred 3397274810 -
slowfoodferrara@gmail.com
sito della condotta : www.slowfoodferrara.it