domenica 31 luglio 2011

Elogio dell'acidità


Dopo anni in cui il “gusto” dolce ha imperversato, sembra che finalmente si sia giunti ad una nuova “consapevolezza” gustativa, nella quale sono i gusti acido e sapido i veri fautori dell’equilibrio, che non si cerca più soltanto nell’ambito della degustazione, ma soprattutto in quello dell’abbinamento.

Ma come si può spiegare tutto ciò a un palato “infantile”, che si accontenta di cercare intensità e morbidezza?

Una risposta a mio avviso molto bella l’ho trovata ne “Le vie del Vino” di Jonathan Nossiter, Einaudi Editore, Collana Stile libero extra, a pagina 114:

“…per me l’acidità in un vino è come la luce in un film. È la qualità che anima il vino, che lo rende vivo. Una luce precisa, acuta, giusta e fine è veramente l’anima di un’immagine. Ma anche i più grandi attori appaiono spenti in un’atmosfera sovrailluminata, in una luce grassa. E se la luce è stilizzata con preziosismo, contrastata o scurita in modo ingiustificato, per lo spettatore è impossibile accedere all’emozione di un luogo o di un personaggio.”

lunedì 25 luglio 2011

E' arrivato il "Maroso", nuovo vino in casa Mariotti



Nuovo arrivo a casa Mariotti, dopo alcuni anni di prove vi presento il “Maroso”, Vino Rosso ottenuto dal blend di Fortana e Montepulciano in eguali proporzioni.

Anticipo la vostra domanda: cosa ci azzecca il Montepulciano con Ferrara?

Come molti di voi sanno, una parte delle nostre vendite alla quale teniamo molto è quella al minuto, visto che sono concorde con l'affermazione di Mario Soldati che affermava: “il vino migliore è quello assaggiato dalla botte”.

Bene, essendo il nostro un territorio difficilmente in grado di esprimere vini rossi strutturati, che però sono richiesti da una parte della nostra clientela, abbiamo pensato di acquistare uve Sangiovese di qualità in Romagna, impresa un po' difficile, non perchè non ve ne siano, anzi, ma perchè chi le ha, giustamente, le vinifica per sè! Poi, tramite un conoscente che lavora a Pescara, siamo andati in visita in quella splendida regione e, dopo alcuni contatti, siamo riusciti a trovare un'Azienda disposta a realizzare un protocollo di lavoro che ci consente di lavorare le uve nel minor tempo possibile, e con la massima cura nel trasporto: si tratta dell'Azienda Colli Peligni di Pratola Peligna (AQ).

Ormai è circa un decennio che collaboriamo con loro con grande soddisfazione, anche se, non essendo un prodotto del nostro territorio, non lo abbiamo mai voluto imbottigliare.

Il Montepulciano, però, è vino generoso, ma inizialmente austero e un po' scontroso, e necessita di un certo affinamento prima di essere commercializzato (non a caso in vendita abbiamo sempre quello dell'annata precedente a quella corrente), e pensando parallelamente al Fortana, che per contro esprime il meglio di sé nel primo anno dopo la produzione, mi son chiesto se il loro incontro potesse far scaturire qualcosa di interessante e di immediato...

Questo desiderio di “immediatezza” mi trasse in inganno, e la prima prova fatta tre anni fa su piccola scala diede un esito poco convincente: il vino, viste le caratteristiche molto diverse dei due componenti il blend, risultava scomposto, sia all'olfatto che ovviamente al gusto. Mi ci volle un po' per capire che la strada non era sbagliata, ma solo occorrevano un paio di mesi di affinamento per amalgamare le diverse componenti.

Giunto al risultato desiderato, occorreva chiedere responsi alla cieca ad alcuni degustatori: in particolare uno mi diede non solo il parere che mi aspettavo, ma mi suggerì pure il nome dopo che gli svelai l' “arcano”: “Mar Rosso” con riferimento alla provenienza del Fortana. Da “Mar Rosso” si passò a “MaRosso” e infine a “Maroso”, che tra l'altro fa intuire le caratteristiche d' “impatto” del vino...

La traduzione del nome in etichetta è stata affidata all'amico Marco Pilani, al quale, come unica indicazione, chiesi di unire graficamente il movimento e la sinuosità insita nelle onde del mare, con questo aspetto di durezza che poi le onde hanno quando si infrangono su un oggetto o una roccia.

Ultimo step, e qui vi chiamo in causa cari lettori, è stata la scelta definitiva dell'etichetta fra le due proposte di Marco, scelta che ho lasciata ai lettori di Vinix, il più grande social network in Italia dedicato al vino e creato dal buon Filippo Ronco.

I commenti, tutti utili ma anche interessanti, li trovate QUI.

Ora spetta al sottoscritto prendere una decisione!

Circa l' 85% di coloro che hanno espresso un'opinione si è orientata sul colore giallo perchè di maggiore impatto, e questo è innegabile, anche perchè a mio avviso è un bella tonalità di giallo e richiama le sabbie del Bosco Eliceo, e quindi il Fortana: indi per cui il giallo ci deve essere!

Il restante 15% che ha votato il nero, però, ha fatto notare giustamente che questo colore rende l'immagine più elegante, soprattutto se la bottiglia deve essere servita al tavolo, cosa che accadrà visto che nelle mie intenzioni i potenziali clienti saranno prevalentemente i ristoratori.

C'era poi un altro aspetto: visto che per la legge italiana un Vino Rosso, ex “da tavola”, non può riportare in etichetta né l'annata, né la composizione dei vitigni, né la provenienza geografica (questa la legge è!), ho pensato di chiedere ai lettori uno slogan per lanciare il prodotto, mettendo in palio 3 bottiglie del “Maroso” per chi avesse suggerito lo slogan migliore.

Dato che l'idea è stata cassata all'unanimità, e quindi mi son reso conto anch'io che la strada per promuovere il prodotto dovrà essere diversa, come questo post, per esempio ;-) , ho dovuto modificare il criterio di assegnazione del premio, visto che le promesse vanno mantenute!

Per cui ho deciso che il premio va a Simone Brogin di Italian Wine Consulting perchè mi ha dato il suggerimento determinante di mantenere il colore giallo nell'etichetta nera nel punto del nome, la “r”, che ha la maggiore dinamicità, arrivando così al risultato finale che vi mostro:

Grazie quindi a Simone e a tutti voi per l'aiuto che mi avete dato!
Per quanto riguarda il “Maroso”, vi anticipo che lo presenterò, e baratterò, ufficialmente lunedì 15 agosto nel corso del Baratto Wine Day che si svolgerà contestualmente al decimo appuntamento di Vinix Live! a Faedo (TN) nell'Azienda Pojer & Sandri, l'edizione 2010 è stata un grandissimo successo, e leggendo il programma di quest'anno sicuramente non sarà da meno!

domenica 24 luglio 2011

"Calici di Stelle 2011" a Comacchio



Nell'ambito della famosa iniziativa organizzata da Città del Vino, anche noi parteciperemo con un evento speciale all’interno del format Sapori DaMare (consultate il link per il programma completo).

Ma veniamo al dettaglio:

martedì 9 agosto si parte alle 18,30 dalla Manifattura dei Marinati di Comacchio per giungere nel nostro vigneto a San Giuseppe di Comacchio dove ci attenderà il grande Chef Mauro Spadoni che ci intratterrà con una lezione di cucina dedicata al riso del Delta del Po.

Come sottofondo fra i filari il jazz sudamericano dei Barioca Quartet che ci accompagnerà fino all’imbrunire insieme naturalmente ai nostri vini, fra i quali una sorpresa che sta per arrivare, seguiteci e saprete presto di cosa si tratta, vi anticipo solo che ha a che fare con il mare vicino ai nostri vigneti…

Per info e prenotazioni:

Massimo Passerini: info@saporidamare.it

Barioca Quartet

Tradizione italiana in chiave jazz world.

Chica Piazzolla voce
Luca di Luzio chitarra
Tom Sheret sax
Flavio Piscopo percussioni

Un progetto in cui il calore e il ritmo del Sud d’Italia si fonde con la musica e l’atmosfera brasiliana. Un’artista pugliese che fraseggia come una carioca trasportando il pubblico nell’atmosfera ritmata di Rio de Janeiro. Il quartetto propone una sonorità originale ed intensa che sintetizza il linguaggio della musica contemporanea con quello della tradizione brasiliana in un repertorio che raccoglie brani di Jobim, Baden Powell, V. De Morales e arrangiamenti originali in stile “Bossa nova e Samba “ di brani della canzone d’autore italiana. L’eleganza
del vocalismo femminile si intreccia con il fraseggio “bopper” e percussivo del sassofonista canadese Tom Sheret per ottenere una miscela di colori fantasiosi e solari. La ritmica del quartetto è affidata alle mani, rigorosamente partenopee, del percussionista Flavio Piscopo e le armonie latine sono sostenute dalle chitarre di Luca di Luzio.

Tratto da: http://www.incontridimare.it/wp/?p=1200

Ma non è finita qui!

Il clou sarà poi la serata successiva a Comacchio, con il banco d’assaggio dei Vini delle Sabbie da tutta Italia, a cura di AIS Ferrara!

Mercoledì 10 agosto 2011

Ore 21,30 I Vini delle Sabbie in passerella – Loggiato ex Ospedale (NB: sede da confermare, consultare il sito per gli aggiornamenti)

Banco d'assaggio, nell'ambito ed in concomitanza con l'evento nazionale promosso da Città del Vino e Movimento Turismo del Vino, con i sommelier Elena Melchiorri e Gino Benetti, della delegazione Ais di Ferrara, a vini di sabbia provenienti da tutta Italia. Ingresso (calice degustazione e portacalice compreso: 5 euro).

Sogni d'acqua... nei Lidi ferraresi


Fra le iniziative di animazione turistica dei nostri lidi di questa estate 2011, vi segnalo queste escursioni in motonave nelle quali gli organizzatori hanno pensato di riservare uno spazio alle Aziende vitivinicole ferraresi per presentare la propria attività.

Noi saremo presenti venerdì 5 agosto, spero di incontrarvi!

Ecco il comunicato stampa, le foto sono state gentilmente messe a disposizione dall’organizzazione:


SOGNI D’ACQUA

Tutti i venerdì di agosto (5/12/19/26) – ore 19,00

In collaborazione con le nostre migliori cantine locali vi proponiamo una serata sull’acqua a

bordo delle nostre confortevoli motonavi con una squisita cena a base di pesce, accompagnata
dai prelibati vini delle nostre sabbie che vi verranno presentati da esperti viticoltori.
Durata 3h / 3h 30 ca
Imbarco:
Porto di Porto Garibaldi – attracco motonave Delfinus e motonave Dalì


Prenotazione obbligatoria contattando

CONSORZIO NAVI DEL DELTA

C.so Mazzini, 136

44022 Comacchio (FE)

Tel/fax 0533/81302

Cell 346/5926555

e-mail: info@navideldelta.it

www.navideldelta.it

sabato 23 luglio 2011

Le dune di Lido degli Scacchi





Bellissime vero?
Pensate che tutto il nostro litorale ferrarese era disseminato di queste splendide dune, alte fino a 10 metri, come nel caso delle foto sopra.
Peccato che il modello turistico scelto sia stato diverso, e per loro non c'è più stato spazio... un patrimonio naturalistico che non tornerà più, per fortuna almeno qualche imprenditore illuminato c'è: le dune ritratte si trovano all'interno del Camping Florenz di Lido degli Scacchi.

lunedì 18 luglio 2011

"Tramonto DiVino" 2011 a Lido degli Estensi



Torna “Tramonto DiVino”, l'appuntamento che la Regione Emilia Romagna riserva alla promozione dei suoi Vini, in abbinamento con la presentazione della pubblicazione ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2011-2012’(vi consiglio di visitare questo sito perchè contiene molte informazioni e ricette con i prodotti tipici della nostra Regione). Prima serata al Lido degli Estensi, per maggiori informazioni ecco il comunicato stampa ufficiale:

Appuntamento con i vini e i sapori dell’Emilia Romagna. Degustazioni dei migliori vini e dei migliori prodotti tipici del territorio, dalle ore 19,30 a ritmo di Jazz

• Venerdì 22 Luglio

Lido degli Estensi, V.le Carducci – Porta Ravenna

• venerdì 29 Luglio

Cesenatico, Piazza Spose dei Marinai

• Mercoledì 3 Agosto

Riccione, Lungomare della Libertà

• Sabato 3 Settembre

Milano Marittima, Viale Gramsci

Tramonto di Vino è un appuntamento estivo ormai immancabile per tutti gli appassionati dei migliori vini

dell’Emilia-Romagna. Cinque serate da luglio a settembre per degustare le etichette selezionate da AIS (Associazone Italiana Sommeliers) in abbinamento con le eccellenze enogastronomiche regionali e con la nuova guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2011-2012’.

Per ogni appuntamento in degustazione oltre 200 etichette regionali in abbinamento alle eccellenze dell’Emilia Romagna: prosciutto di Parma, salumi piacentini, parmigiano reggiano, mortadella di bologna, aceti balsamici tradizionali, olio extra vergine, pesche nettarine, piadina della tradizione…

Suadenti note jazz saranno la colonna sonora di Tramonto DiVino. Tra le novità anche serate a tema come il gemellaggio gastronomico e musicale fra il mare e l’Appennino: il 22 luglio a Lidi degli Estensi arriverà, infatti, in collegamento live, il ‘Porretta Soul Festival’, accompagnato da borlenghi e paste fritte, mentre a Cesenatico, il 29 luglio, scenderanno i vongolari di Goro con il loro monumentale padellone.

Domenica 18 Settembre

Zola Predosa, Villa Edvige Garagnani, v. Masini 11

Giornata conclusiva con la premiazione al mattino delle eccellenze della guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2011-2012’ presenti i Produttori e le Autorità, al pomeriggio la degustazione aperta al pubblico dei vini e dei prodotti tipici dell’Emilia Romagna.



Ecco i nuovi vini eccellenti della guida “Emilia Romagna da Bere e da mangiare 2011/2012”
Alla vigilia della “carovana” di appuntamenti di “Tramonto DiVino” (vedi notizia sotto), vi sveliamo i 90 vini della guida “Emilia Romagna da Bere e da mangiare 2011/2012” che hanno ottenuto la menzione di eccellenza e che saranno premiati in occasione di un evento che si terrà in provincia di Bologna il prossimo settembre. A ottenere il prestigioso riconoscimento sono stati 45 vini della Romagna e 45 vini dell’Emilia: a ciascuno di essi loro le commissioni di degustazione di Ais Romagna e Ais Emilia hanno attribuito un punteggio superiore a 85/100 durante le sessioni di degustazione alla cieca.
Gli elenchi dei vini top 2011/2012 sono disponibili a questo indirizzo: http://www.emiliaromagnavini.it/articoli/articoli.asp?id=55
E’ già possibile consultare anche l’elenco dei vini che hanno ottenuto le menzioni per categoria alla pagina: http://www.emiliaromagnavini.it/articoli/articoli.asp?id=54