lunedì 28 febbraio 2011

Sabadone day, 2nd edition


"La Saba sposa il Sabadone", questo lo slogan volto a promuovere uno scipito dolce della bassa padana che senza il genoroso effluvio della Saba che lo sommerge, mai potrebbe balzare alla ribalta delle cronache culinarie!
Doveroso dedicare il suo nome al prezioso mosto cotto...


venerdì 18 febbraio 2011

A "Sorgente del Vino Live" con il "Fondo San Giuseppe"



Torna "Sorgente del Vino Live" al Castello di Agazzano (PC), come sempre organizzato dagli attivissimi Barbara Pulliero e Paolo Rusconi, e con un parterre di Aziende di tutto rispetto!
Quest'anno sarò presente anch'io il sabato con Stefano Bariani per presentare i vini di Fondo San Giuseppe: in degustazione avremo ciò che è rimasto del primo imbottigliamento e le anteprime della vendemmia 2010, e chissà che non ci scappi anche qualche botto col "Surliè!" ;-)

Contestualmente all'evento si svolge il Premio Roberto Viganò che premia i ristoratori che propongono i vini naturali italiani. A tal proposito riporto il comunicato stampa dell'iniziativa:

Sono sempre di più i professionisti della ristorazione che propongono nei propri locali vini naturali, di tradizione e di territorio, grazie al loro tempo e alla loro passione si alimenta un circolo virtuoso nel quale chi beve vino acquista conoscenza e consapevolezza.

Sorgentedelvino Live – Mostra di vini naturali di tradizione e di territorio, che quest’anno si svolge sabato 5 e domenica 6 marzo al castello di Agazzano (PC), propone la seconda edizione del Premio Roberto Viganò per la Migliore Carta dei Vini Naturali Italiani dedicato a tutti quei ristoratori che abbinano ai propri piatti i vini della tradizione italiana creati con uve biologiche o biodinamiche e seguendo procedimenti naturali in cantina.

Ogni carta dei vini è l’espressione di una persona e di un’idea e raccoglie spesso i risultati di un lavoro di conoscenza e approfondimento sul campo che rimane spesso nascosto, con questo premio abbiamo voluto promuovere e far conoscere proprio questo lavoro. Il premio Roberto Viganò 2010 è stato assegnato a Franco Solari della Trattoria dei Mosto (Ne, Genova), chi sarà il prossimo vincitore?

Il concorso è stato titolato a Roberto Viganò, intellettuale amante dell’arte e della conoscenza, bailli della Chaine des Rotisseurs e grande estimatore di ottimo cibo e splendido vino, che si ritirò negli ultimi anni della sua vita ad Agazzano, tra i piaceri della letteratura e della buona tavola.

Per partecipare al concorso basta inviare entro il 19 febbraio 2011 la propria domanda allegata a una copia della carta dei vini e a una fotografia del ristorante all’indirizzo e-mail live@sorgentedelvino.it oppure via posta all’indirizzo: Sorgentedelvino Live, Loc. Chiarone 11, 29010 Pianello Val Tidone (PC).

Per maggiori informazioni:

Mobile: 348-7186660

www.sorgentedelvinolive.org

live@sorgentedelvino.it

giovedì 17 febbraio 2011

#trebbianoromagnolo1 con il Fondo San Giuseppe



Plaudo all'iniziativa che si svolgerà martedì 22 febbraio nel ristorante Anonima Fornelli (la foto è tratta dal loro sito) di Imola (BO).
la degustazione ci porterà alla scoperta dei Trebbiani romagnoli che meglio rappresentano la produzione di questo vitigno in grande spolvero.
Fra gli organizzatori Eugenio Bucci titolare del blog "Il campo vinato", e Alessandro Costa di "Audiodivino", qui tutti i dettagli della serata.
Ed ecco l'elenco dei vini in degustazione:

-Gheppio 2008 (Bragagni);
-Tèra 2009 (Fondo San Giuseppe);
-Fragelso (Casetta Dei Frati);
-Trebbiano di Romagna (Leone Conti);
-Mattinale (Ferrucci);
-Floresco (La Berta);
-Capomaggio 2007 (Tenuta Valli);

Io accompagnerò Stefano Bariani del Fondo San Giuseppe, che ha da poco aperto il suo nuovo e bel sito.

mercoledì 16 febbraio 2011

I mieli e i vini del Po a Mantova



Con grande piacere vi porto aconoscenza di questo evento nel quale siamo stati invitati da Fausto Delegà, mantovano doc e ideatore del progetto dei "Mieli del Po", del quale vi avevamo già parlato un po' di tempo fa.
Di seguito il comunicato stampa dell'evento, vi aspettiamo!

I MIELI E I VINI DEL PO

Hotel La Favorita – Mantova – 25 febbraio 2011 ore 20.00

L’hotel La Favorita di Mantova ospiterà venerdì 25 febbraio 2011

la cena “I vini e i mieli del Po”.


Si tratta di una sorta di proseguimento del progetto presentato il 16 dicembre 2010 a Mantova.

Il progetto ha avuto origine nel 2009 da un’intuizione di Karis I. Davoglio e Fausto Delegà dell’associazione ADOBIO, riguardo la possibilità di individuare per i mieli un terroir di appartenenza come per il vino. Codificare, quindi, e certificare i mieli territoriali italiani. Non più il miele, genericamente e anonimamente proposto, ma definizioni precise dei luoghi dove questi mieli nascono. Come saggiamente già avviene per i grandi vini e per i grandi oli, si è voluto identificare identificare dei cru, delle enclave precise e uniche per i mieli, perciò dei terroir. A questo proposito, ad oggi le arnie sono state posizionate in due terroir mantovani: il Parco delle Bertone, riserva totale-Giardino Romantico - dove è stato prodotto da Mieli Thun un miele di acacia e l’Isola dei Conigli nel Comune di Suzzara che ha prodotto un miele millefiori tardivo con marcata presenza di melata.

Il miele del Po viene quindi declinato in diverse pietanze al fine di creare un gioco di gusti sofisticato e di grande fascinazione. Durante la cena del 25 febbraio, infatti, si potranno degustare i mieli del Po abbinati ai formaggi di capra dell’azienda Alba di Marcaria in un menù che si articola in diverse portate, studiato appositamente per percorrere in modo armonico i vari abbinamenti. Si potranno assaggiare la Pera mantovana IGP caramellata al miele di melata con ricotta e aceto balsamico, i Ravioloni ripieni al verde di capra con crema di zucca mantovana, il Maiale con mele e miele al forno con spuma di piselli e carotine baby per finire con una sfogliatina farcita con zabaione, idromele e miele di acacia.

Il vino del Delta del Po, della Cantina Mariotti di Argenta, è prodotto nella fascia litoranea della provincia di Ferrara, territorio da sempre sospeso tra terra e acqua. Terroir d’elezione è il Bosco Eliceo, con particolare riferimento al Fondo Luogaccio nel Comune di Comacchio. In questo cru trova la sua massima espressione il vitigno rosso Fortana, localmente chiamato Uva d’Oro. Il terreno sabbioso ha preservato le viti dall’attacco di fillossera di inizio Novecento, salvaguardando queste antiche piante che a distanza di tanti decenni donano un vino unico, unanimemente riconosciuto per la sua sapidità e freschezza.


Per info: Hotel La Favorita

Via S. Cognetti de Martiis, 1

(zona Boma) – Mantova. Tel. 0376 254711

info@hotellafavorita.it www.hotellafavorita.it

lunedì 14 febbraio 2011